Autore Topic: Tabella geometrie full XC-Marathon  (Letto 10937 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Giosh63

  • Utente Sostenitore 2020
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.913
  • Eta': 56
  • Località : On the lake
  • MTB: Scalpel Si Team custom 9,15kg, FSI HM1 custom 7,82kg, FSI Ocho Throwback Blue 7,43kg
  • Road Bike: Il catrame fa male!!
Re:Tabella geometrie full XC-Marathon
« Risposta #45 il: Novembre 13, 2019, 01:04:32 pm »
È una via di mezzo, ma di fatto è una front con sospensione post.
È la più corta di tutte.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
La vita è come una bicicletta con undici rapporti... Tutti noi abbiamo rotelline che non usiamo mai! (Linus)

Offline alone

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 10.819
  • Eta': 57
  • Località : Poggibonsi
  • MTB: una svizzera
  • Road Bike: un americana..granny.
Re:Tabella geometrie full XC-Marathon
« Risposta #46 il: Novembre 13, 2019, 03:23:05 pm »
Ho aggiunto Orbea Oiz, Canyon Lux e la Torpado del nostro grande Kershbaumer.
Ho aggiornato le quote min/max.

"spicca" dal confronto la nuova supercaliber.

nonostante sia tra le più nuove le sue quote geometriche sono in linea con la generazione precedente.

inoltre quell'angolo sella è davvero "diverso" dagli altri
Per forza, é una front

Inviato dal mio SM-A505FN utilizzando Tapatalk

è sbagliata la trascrizione....l'angolo sella effettivo è 74°..

Offline Giosh63

  • Utente Sostenitore 2020
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.913
  • Eta': 56
  • Località : On the lake
  • MTB: Scalpel Si Team custom 9,15kg, FSI HM1 custom 7,82kg, FSI Ocho Throwback Blue 7,43kg
  • Road Bike: Il catrame fa male!!
Tabella geometrie full XC-Marathon
« Risposta #47 il: Novembre 13, 2019, 09:51:57 pm »
Due parole sul boost come la vedo io:

a) Non è tutto marketing. Nella maggioranza dei casi (almeno nei mozzi che conosco, Carbon Ti e DT) il corpo del mozzo è effettivamente diverso dal 142 o 135mm (che di fatto spesso avevano lo stesso corpo mozzo, cambiando solo la parte di appoggio sul perno e cuscinetti).
Il boost ha effettivamente una maggiore distanza tra i punti di ingaggio dei raggi sul mozzo. Si riduce l'angolazione laterale dei raggi a tutto vantaggio della rigidità laterale della ruota.

b) Lavorando sul laterale della ruota è indipendente della geometrie, non vedo nessun nesso tra boost ed evoluzione delle quote telaio, se non nell'evoluzione dei link posteriori che devono avere una maggior rigidità laterale  e giochi ridotti per trarre vantaggio della maggior rigidità laterale di qs formato. Ecco anche che perché stanno andando tutti sui foderi flessibili, eliminando il pivot posteriore per eliminare i giochi, di fatto dichiarando in molto casi la morte del vero Horst (brevetto Specy) e suoi derivati.
« Ultima modifica: Novembre 14, 2019, 11:07:14 pm da Giosh63 »
La vita è come una bicicletta con undici rapporti... Tutti noi abbiamo rotelline che non usiamo mai! (Linus)

Offline DurinVIII

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.206
  • Eta': 34
  • Località : provincia di reggio emilia
  • MTB: Orbea LOKI
  • Road Bike: Wittson custom
Re:Tabella geometrie full XC-Marathon
« Risposta #48 il: Novembre 16, 2019, 06:04:16 pm »
Due parole sul boost come la vedo io:

a) Non è tutto marketing. Nella maggioranza dei casi (almeno nei mozzi che conosco, Carbon Ti e DT) il corpo del mozzo è effettivamente diverso dal 142 o 135mm (che di fatto spesso avevano lo stesso corpo mozzo, cambiando solo la parte di appoggio sul perno e cuscinetti).
Il boost ha effettivamente una maggiore distanza tra i punti di ingaggio dei raggi sul mozzo. Si riduce l'angolazione laterale dei raggi a tutto vantaggio della rigidità laterale della ruota.

b) Lavorando sul laterale della ruota è indipendente della geometrie, non vedo nessun nesso tra boost ed evoluzione delle quote telaio, se non nell'evoluzione dei link posteriori che devono avere una maggior rigidità laterale  e giochi ridotti per trarre vantaggio della maggior rigidità laterale di qs formato. Ecco anche che perché stanno andando tutti sui foderi flessibili, eliminando il pivot posteriore per eliminare i giochi, di fatto dichiarando in molto casi la morte del vero Horst (brevetto Specy) e suoi derivati.




mi permetto uno sproloquio prolisso e borioso a riguardo:

ma c'è ancora gente che sostiene che come prima andavano bene?
mi riferisco all'eterna diatriba 26 vs 29!

le prime 29 erano un aborto.

chi non ha il coraggio di ammetterlo ha due alternative: la sensibilità di rocco siffredi o la stupidità di un cerbiatto illuminato dai fari di un'auto.
in pochi anni si sono rivoluzionate un sacco di cose, hanno letteralmente stravolto il mezzo.
tutto questo è stato fatto per poter sfruttare gli innegabili benefici di una maggiore impronta a terra e un diametro più grande della ruota.
hanno cambiato completamente le geometrie, rivoluzionato le forcelle, alleggerito i cerchi, aumentato il diametro dei dischi e in ultimo allargato la battuta dei mozzi...necessario per far lavorare i raggi "come si deve".

ora mi piacerebbe riprendere quelli che esaltavano le doti delle 29 di 10 anni fa, con le ruote che flettavano solo a guardarle, geometrie che facevano rabbrividire (ricordo perfettamente chi toccava la ruota davanti con la scarpa quando curvava!) e forcelline ridicole...

dai su abbiate l'umiltà di scriverlo: ci siamo fatti influenzare dal marketing, perché quello si che era davvero solo marketing.


scusate.



gran lavoro Giosh63, l'ho fatto anche io quando ho preso la mia...le geometrie sono davvero l'unica cosa che conta, oltre la gamba naturalmente!

i mozzi boost, sono una reale necessità col diametro da 29.
 
ROAD:Wittson|CustomTitanium|Ultegra
MTB:Orbea Loki| PaduanoCaino| Extra

Offline Uss

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 464
Re:Tabella geometrie full XC-Marathon
« Risposta #49 il: Novembre 16, 2019, 06:23:16 pm »
Due parole sul boost come la vedo io:

a) Non è tutto marketing. Nella maggioranza dei casi (almeno nei mozzi che conosco, Carbon Ti e DT) il corpo del mozzo è effettivamente diverso dal 142 o 135mm (che di fatto spesso avevano lo stesso corpo mozzo, cambiando solo la parte di appoggio sul perno e cuscinetti).
Il boost ha effettivamente una maggiore distanza tra i punti di ingaggio dei raggi sul mozzo. Si riduce l'angolazione laterale dei raggi a tutto vantaggio della rigidità laterale della ruota.

b) Lavorando sul laterale della ruota è indipendente della geometrie, non vedo nessun nesso tra boost ed evoluzione delle quote telaio, se non nell'evoluzione dei link posteriori che devono avere una maggior rigidità laterale  e giochi ridotti per trarre vantaggio della maggior rigidità laterale di qs formato. Ecco anche che perché stanno andando tutti sui foderi flessibili, eliminando il pivot posteriore per eliminare i giochi, di fatto dichiarando in molto casi la morte del vero Horst (brevetto Specy) e suoi derivati.


Scusa Giosh ma con il boost l'angolazione dei raggi è maggiore, non minore. Per questo la ruota è più rigida.
Per il resto sono d'accordo con te.
C'è anche da dire che alcuni mozzi, come gli American Classic, presentano delle flange talmente ampie che consentono una raggiatura più corta, robusta ed angolata senza per questo dover ricorrere necessariamente a battute maggiorate
« Ultima modifica: Novembre 16, 2019, 06:36:12 pm da Uss »
Chi pensa dà fastidio anche se è muto come un pesce

Offline Giosh63

  • Utente Sostenitore 2020
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.913
  • Eta': 56
  • Località : On the lake
  • MTB: Scalpel Si Team custom 9,15kg, FSI HM1 custom 7,82kg, FSI Ocho Throwback Blue 7,43kg
  • Road Bike: Il catrame fa male!!
Re:Tabella geometrie full XC-Marathon
« Risposta #50 il: Novembre 16, 2019, 06:31:10 pm »
Due parole sul boost come la vedo io:

a) Non è tutto marketing. Nella maggioranza dei casi (almeno nei mozzi che conosco, Carbon Ti e DT) il corpo del mozzo è effettivamente diverso dal 142 o 135mm (che di fatto spesso avevano lo stesso corpo mozzo, cambiando solo la parte di appoggio sul perno e cuscinetti).
Il boost ha effettivamente una maggiore distanza tra i punti di ingaggio dei raggi sul mozzo. Si riduce l'angolazione laterale dei raggi a tutto vantaggio della rigidità laterale della ruota.

b) Lavorando sul laterale della ruota è indipendente della geometrie, non vedo nessun nesso tra boost ed evoluzione delle quote telaio, se non nell'evoluzione dei link posteriori che devono avere una maggior rigidità laterale  e giochi ridotti per trarre vantaggio della maggior rigidità laterale di qs formato. Ecco anche che perché stanno andando tutti sui foderi flessibili, eliminando il pivot posteriore per eliminare i giochi, di fatto dichiarando in molto casi la morte del vero Horst (brevetto Specy) e suoi derivati.




mi permetto uno sproloquio prolisso e borioso a riguardo:

ma c'è ancora gente che sostiene che come prima andavano bene?
mi riferisco all'eterna diatriba 26 vs 29!

le prime 29 erano un aborto.

chi non ha il coraggio di ammetterlo ha due alternative: la sensibilità di rocco siffredi o la stupidità di un cerbiatto illuminato dai fari di un'auto.
in pochi anni si sono rivoluzionate un sacco di cose, hanno letteralmente stravolto il mezzo.
tutto questo è stato fatto per poter sfruttare gli innegabili benefici di una maggiore impronta a terra e un diametro più grande della ruota.
hanno cambiato completamente le geometrie, rivoluzionato le forcelle, alleggerito i cerchi, aumentato il diametro dei dischi e in ultimo allargato la battuta dei mozzi...necessario per far lavorare i raggi "come si deve".

ora mi piacerebbe riprendere quelli che esaltavano le doti delle 29 di 10 anni fa, con le ruote che flettavano solo a guardarle, geometrie che facevano rabbrividire (ricordo perfettamente chi toccava la ruota davanti con la scarpa quando curvava!) e forcelline ridicole...

dai su abbiate l'umiltà di scriverlo: ci siamo fatti influenzare dal marketing, perché quello si che era davvero solo marketing.


scusate.



gran lavoro Giosh63, l'ho fatto anche io quando ho preso la mia...le geometrie sono davvero l'unica cosa che conta, oltre la gamba naturalmente!

i mozzi boost, sono una reale necessità col diametro da 29.
 
Condivido tutto. Basta andare a provare una vecchia 26 o una 29 prima generazione per rinfrescarsi la memoria.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
La vita è come una bicicletta con undici rapporti... Tutti noi abbiamo rotelline che non usiamo mai! (Linus)

Offline Giosh63

  • Utente Sostenitore 2020
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.913
  • Eta': 56
  • Località : On the lake
  • MTB: Scalpel Si Team custom 9,15kg, FSI HM1 custom 7,82kg, FSI Ocho Throwback Blue 7,43kg
  • Road Bike: Il catrame fa male!!
Tabella geometrie full XC-Marathon
« Risposta #51 il: Novembre 16, 2019, 06:35:37 pm »
Due parole sul boost come la vedo io:

a) Non è tutto marketing. Nella maggioranza dei casi (almeno nei mozzi che conosco, Carbon Ti e DT) il corpo del mozzo è effettivamente diverso dal 142 o 135mm (che di fatto spesso avevano lo stesso corpo mozzo, cambiando solo la parte di appoggio sul perno e cuscinetti).
Il boost ha effettivamente una maggiore distanza tra i punti di ingaggio dei raggi sul mozzo. Si riduce l'angolazione laterale dei raggi a tutto vantaggio della rigidità laterale della ruota.

b) Lavorando sul laterale della ruota è indipendente della geometrie, non vedo nessun nesso tra boost ed evoluzione delle quote telaio, se non nell'evoluzione dei link posteriori che devono avere una maggior rigidità laterale  e giochi ridotti per trarre vantaggio della maggior rigidità laterale di qs formato. Ecco anche che perché stanno andando tutti sui foderi flessibili, eliminando il pivot posteriore per eliminare i giochi, di fatto dichiarando in molto casi la morte del vero Horst (brevetto Specy) e suoi derivati.


Scusa Giosh ma con il boost l'angolazione dei raggi è maggiore, non minore. Per questo la ruota è più rigida.
Per il resto sono d'accordo con te.
C'è anche da dire che alcuni mozzi, come gli American Classic, presentano delle flange talmente ampie che consentono una raggiatura più corta, robusta ed angolata senza per questo dover ricorrere a battute maggiorate

USS col Boost il valore dell’angolo formato dai raggi con la base di ingaggio diminuisce rispetto ai precedenti formati, aumenta quindi la loro inclinazione laterale rispetto alla verticale, che è quello che intendi.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
« Ultima modifica: Novembre 16, 2019, 06:37:31 pm da Giosh63 »
La vita è come una bicicletta con undici rapporti... Tutti noi abbiamo rotelline che non usiamo mai! (Linus)

Offline Uss

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 464
Re:Tabella geometrie full XC-Marathon
« Risposta #52 il: Novembre 16, 2019, 06:39:17 pm »
Due parole sul boost come la vedo io:

a) Non è tutto marketing. Nella maggioranza dei casi (almeno nei mozzi che conosco, Carbon Ti e DT) il corpo del mozzo è effettivamente diverso dal 142 o 135mm (che di fatto spesso avevano lo stesso corpo mozzo, cambiando solo la parte di appoggio sul perno e cuscinetti).
Il boost ha effettivamente una maggiore distanza tra i punti di ingaggio dei raggi sul mozzo. Si riduce l'angolazione laterale dei raggi a tutto vantaggio della rigidità laterale della ruota.

b) Lavorando sul laterale della ruota è indipendente della geometrie, non vedo nessun nesso tra boost ed evoluzione delle quote telaio, se non nell'evoluzione dei link posteriori che devono avere una maggior rigidità laterale  e giochi ridotti per trarre vantaggio della maggior rigidità laterale di qs formato. Ecco anche che perché stanno andando tutti sui foderi flessibili, eliminando il pivot posteriore per eliminare i giochi, di fatto dichiarando in molto casi la morte del vero Horst (brevetto Specy) e suoi derivati.


Scusa Giosh ma con il boost l'angolazione dei raggi è maggiore, non minore. Per questo la ruota è più rigida.
Per il resto sono d'accordo con te.
C'è anche da dire che alcuni mozzi, come gli American Classic, presentano delle flange talmente ampie che consentono una raggiatura più corta, robusta ed angolata senza per questo dover ricorrere a battute maggiorate

USS col Boost il valore dell’angolo formato dai raggi con la base di ingaggio diminuisce rispetto ai precedenti formati, aumenta quindi la loro inclinazione laterale, che è quello che intendi.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk


Stiamo dicendo la stessa cosa in modi diversi  :biggrin2:
Chi pensa dà fastidio anche se è muto come un pesce

Offline Giosh63

  • Utente Sostenitore 2020
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.913
  • Eta': 56
  • Località : On the lake
  • MTB: Scalpel Si Team custom 9,15kg, FSI HM1 custom 7,82kg, FSI Ocho Throwback Blue 7,43kg
  • Road Bike: Il catrame fa male!!
Re:Tabella geometrie full XC-Marathon
« Risposta #53 il: Novembre 16, 2019, 06:39:54 pm »
Esatto


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
La vita è come una bicicletta con undici rapporti... Tutti noi abbiamo rotelline che non usiamo mai! (Linus)

Offline DurinVIII

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.206
  • Eta': 34
  • Località : provincia di reggio emilia
  • MTB: Orbea LOKI
  • Road Bike: Wittson custom
Re:Tabella geometrie full XC-Marathon
« Risposta #54 il: Novembre 18, 2019, 07:33:41 pm »
Due parole sul boost come la vedo io:
a) Non è tutto marketing. (...)Il boost ha effettivamente una maggiore distanza tra i punti di ingaggio dei raggi sul mozzo. Si riduce l'angolazione laterale dei raggi a tutto vantaggio della rigidità laterale della ruota.

(...)le prime 29 erano un aborto.
chi non ha il coraggio di ammetterlo ha due alternative: la sensibilità di rocco siffredi o la stupidità di un cerbiatto illuminato dai fari di un'auto.
in pochi anni si sono rivoluzionate un sacco di cose, hanno letteralmente stravolto il mezzo.
tutto questo è stato fatto per poter sfruttare gli innegabili benefici di una maggiore impronta a terra e un diametro più grande della ruota.
hanno cambiato completamente le geometrie, rivoluzionato le forcelle, alleggerito i cerchi, aumentato il diametro dei dischi e in ultimo allargato la battuta dei mozzi...necessario per far lavorare i raggi "come si deve".
(...)
i mozzi boost, sono una reale necessità col diametro da 29.
Condivido tutto. Basta andare a provare una vecchia 26 o una 29 prima generazione per rinfrescarsi la memoria.

pensa quelli che usavano le prime NINER e si trovavano bene!
magari avevano venduto la loro Scalpel, Scale, Epic, insomma top di gamma 26 per trovarsi con un pulman...

quanto è affidabile sta gente?




bando alle ciance, PROPOSTA:

qui si bada al sodo, da sempre, riusciamo a raccogliere le geometrie in un file consultabile per tutti?
è fattibile una mega tabella consultabile da tutti?

naturalmente il lavoro fatto da me è a disposizione, credo meno utile di quello di Giosh63 perché riguarda una fetta di telai poco considerata.
« Ultima modifica: Novembre 18, 2019, 07:38:59 pm da DurinVIII »
ROAD:Wittson|CustomTitanium|Ultegra
MTB:Orbea Loki| PaduanoCaino| Extra

Offline POWDERFINGER

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 567
  • MTB: Yeti
  • Road Bike: Litespeed
Re:Tabella geometrie full XC-Marathon
« Risposta #55 il: Novembre 19, 2019, 09:30:34 am »
Bel topic  :winner_first_h4h:

Un po'   :Off-Topic:

Visto che da più di un mese e mezzo sono praticamente fisso a letto a causa di investimento mentre ero in bici, e che soltanto da una settimana ho ripreso a camminare un po'; quando (sperando senza se) potrò riprendere con la mtb, avevo pensato ad un upgrade per la mia Yeti Arc-C, telaio da cui non intendo assolutamente privarmi. Questo telaio non è boost, ma potrei pensare di montarci una ruota boost all'anteriore e, vedi qui sotto, dietro cosa potrei montarci sempre su ruota custom? E quale forca?

C'è anche da dire che alcuni mozzi, come gli American Classic, presentano delle flange talmente ampie che consentono una raggiatura più corta, robusta ed angolata senza per questo dover ricorrere necessariamente a battute maggiorate

Queste le geometrie

 
« Ultima modifica: Novembre 19, 2019, 09:32:43 am da POWDERFINGER »

Offline Giosh63

  • Utente Sostenitore 2020
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.913
  • Eta': 56
  • Località : On the lake
  • MTB: Scalpel Si Team custom 9,15kg, FSI HM1 custom 7,82kg, FSI Ocho Throwback Blue 7,43kg
  • Road Bike: Il catrame fa male!!
Re:Tabella geometrie full XC-Marathon
« Risposta #56 il: Novembre 19, 2019, 01:17:51 pm »
Azz!!! intanto auguri per una veloce guarigione! Nella sf..ga questa è la stagione peggiore per andare in bici.
La battuta nel carro è definita e non modificabile, per cui puoi mostrarci solo il formato mozzo per cui è nata, che è un PP 142x12.
Per l'anteriore dovresti cambiare forca con una boost che abbia stesso crown to axle e rake.
Non so che larghezza hanno i raggi al punto di ingaggio sul mozzo con gli American Classic, se lo potete sapere lo confrontiamo con quelli che usiamo. Anzi sarebbe un topic interessante da aprire.
« Ultima modifica: Novembre 19, 2019, 01:22:01 pm da Giosh63 »
La vita è come una bicicletta con undici rapporti... Tutti noi abbiamo rotelline che non usiamo mai! (Linus)

Offline Uss

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 464
Re:Tabella geometrie full XC-Marathon
« Risposta #57 il: Novembre 19, 2019, 01:29:47 pm »





Qui si può notare la differenza tra un conosciuto Dt Swiss 240 e un American Classic
« Ultima modifica: Novembre 19, 2019, 01:32:36 pm da Uss »
Chi pensa dà fastidio anche se è muto come un pesce

Offline Uss

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 464
Re:Tabella geometrie full XC-Marathon
« Risposta #58 il: Novembre 19, 2019, 01:35:10 pm »
Tra l'altro, non ho mai visto cuscinetti più scorrevoli di quelli montati nei mozzi A.C.
Le ruote con questi mozzi girano soffiandoci sopra
Chi pensa dà fastidio anche se è muto come un pesce

Offline fitzxarraldo

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.604
  • Eta': 40
  • MTB: Canfield, Antidote, Singular
  • Road Bike: Klein, Lynskey
Re:Tabella geometrie full XC-Marathon
« Risposta #59 il: Novembre 19, 2019, 02:45:13 pm »
Qui si può notare la differenza tra un conosciuto Dt Swiss 240 e un American Classic
Mi sembra che AC abbia voluto privilegiare la simmetria per tenere le tensioni dei due lati più vicine, mentre DT abbia voluto sfruttare la larghezza disponibile lato disco per migliorare l'angolo di lavoro dei raggi.
Quanto al raggio delle flange, aumentarlo migliora un po' l'angolo di lavoro del raggio (ma certo non tanto quanto lo migliorerebbe spostarla verso l'esterno)... la lunghezza dei raggi in una ruota in terza cambia veramente poco... tipo 2mm per 2cm di diametro... non so quanto possa cambiare la qualità della ruota.