Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Posizione

Ultime dal forum

Nino “Luckynino” Fenaroli è uno dei padri del fenomeno Light Bikes europeo. Le sue bici negli anni sono state un esempio per molti grammomaniaci. Quest’anno ha assemblato la sua prima mtb 29 pollici, e naturalmente ha creato un mezzo esclusivo e leggerissimo.

La racconta così per Light-Bikes.it:


scale29-WRWR

 

Per cominciare devo dire che non avrei mai assemblato una 29” se non fosse per il fatto che mi è stato regalato questo telaio originale di Nino Schurter. Cosi, avendolo in casa, mi sono deciso a montarla. Avevo già i pezzi....mancavano soltanto ruote, copertoni, forcella e pedivelle conle giuste corone.


Scale29-920


Essendo incerto sul risultato finale, ho preso una forcella rigida economica (Hylix Carbon 467g). Poi delle ruote anche quelle a costo basso ma abbastanza leggere con cerchi Crest: 1470g). Pedivelle XTR nuove prestate da un amico mio. Finito il primo montaggio, la bici pesava gia sotto 7 chili MA non mi è piaciuta per niente. Sembrava lenta e pesante come se fosse 12 chili.

Non scherzo! Pensavo che il mio progetto 29” fosse già finito. Che schifo!


scale29-stage1


Ma siccome era ancora inverno e faceva freddo, mi sono messo a cambiarla per migliorare….

Ho cominciato con i copertoni; all’inizio montavo le Maxxis Ikon ma mi sembravano come un freno, non scorrevano. Dopo aver chiesto nei forum 29” svizzeri e tedeschi, mi sono state suggerite le Bontrager 29-1 a sezione 2,0”. Già un ottimo miglioramento, molto piu veloce, buon grip, con un peso di soli 470g. Poi ho tolto la guarnitura XTR e ho montato la Lightning Carbon tolta da un’altra bici 26”. Cosi la bici andava già MOLTO, ma molto piu veloce di prima. Cosi ho sentito che c’era potenziale nelle 29”... e quindi mi sono impegnato davvero e ho cercato soluzioni per rendere la bici come piace a me.


Scale29-stage2
Venendo da bici già ultraleggere, una bici 29” “normale” mi sembrava troppo pesante, lenta...non mi sarebbe piaciuta. Per me era chiaro che dovevo ridurre il peso, cercare in tutti i modi di avere un avantreno leggero, aggressivo. Poi anche la posizione di guida sulle 29” è un problema. Con telai “piccoli”, fino misura M, l’altezza del manubrio è sempre troppo alto. Già con la forcella rigida (quella era cortissima, soltanto 450mm lunghezza), il manubrio era soltanto 40mm sotto la sella. Con il montaggio d’una forcella a 100mm di corsa e circa 500mm di lunghezza, sapevo che l’avantreno si sarebbe alzato troppo. Così dovevo cercare una forcella corta, non solo per avere il manubrio basso ma anche per aumentare l’agilità.

Cosi mi sono interessato alla forcella WR Compositi, non soltanto perchè leggera, ma anche perché offre la possibilità di cambiare corsa da 60-80-100mm. Anche sulle mie bici 26” la forcella DT Carbonio a 1150g cambiava molto la maneggevolezza. Con la WR Compositi ho cominciato con soltanto 60mm di corsa e già così andava benissimo. Poi ho trovato un attacco manubrio a -35° che mi abbassava ancora il manubrio, così ho potuto aumentare la corsa della forcella a 80mm. L’attacco manubrio non è bello esteticamente, ma doveva essere così, non c’era alternativa.


scale29-stage3


Per la trasmissione, ho usato un comando Grip-shift 9v modificato per uso con cambio 10V. Però, non volevo una cassetta 36. Non solo per l’aumento di peso, ma anche perché mi piace avere un cambio con pignoni poco spaziati, come le bici di corsa. Cosi era chiaro che doveva essere una cassetta 11-32. Siccome vendo le cassette in titanio, ovviamente ho scelto una delle mie (170g). Questa poi mi permette di usare cambio Dura Ace a gabbia corta, risparmiando ancora peso e avendo cambiate precise e veloci. Davanti bastano due corone. Per il momento uso 24/36 che mi dà abbastanza velocità in alto ed è sufficiente per le rampe che abbiamo intorno a Zurigo. Per l’uso nelle alpi ho già ordinato corone 23. Il deragliatore è di nuovo un Dura Ace che pesa la metà degli XTR oppure XX e funziona anche meglio!


scale29-lightning
Alla fine ho cambiato anche le ruote. Come ho detto, le ruote che montavo all’inizio erano “ok”, ma è certo che ci volevano delle ruote leggere. Così di nuovo ho scelto pezzi della WR Compositi. Il cerchio per copertoncino di ca. 300g e, montati con mozzi Tune, vanno a creare un paio di ruote di soli 1258g. La bici è ancora più reattiva, più cattiva...proprio come piace a me!


WRcompositi1258


Adesso sono a posto. La bici è veramente velocissima, reattiva, maneggevole...non ha niente a che vedere con una Scott di serie. Basta dire che non ho piu usato la mia Scott 26”.

Per me il vantaggio maggiore sono le discese dove mi dà una fiducia incredibile. Anche la forcella lavora benissimo. L’insieme mi dà una bici che sembra incollata al posteriore.


scale29-schurter
Dettagli:

Frame: Scott Scale RC 29" (2011,original Nino Schurter, Size M) 919g
Fork: WR Compositi AMT 29" 1211g
Headset: Extralite Scalehead upper+Token lower 67g
A-head cap+bolt: Tune carbon 3,7g
Expander plug: Extralite Ultrastar2 7g
Stem: Procraft 80mm (-35 degree,Al/Ti bolts) 121g
Handlebar: AX-Lightness Hera, 580mm 68g
Grips: Scott Foam, shortened for Gripshift 14g
Bar-Plugs: Generic 5g
Shifters: SRAM X.0 "Fantic" (10s) 175g
Discbrake: Formula R1 2012(160/160) 598g
Front derailleur: Shimano Dura Ace 7900 with 34,9 carbon clamp 66g
Rear Derailleur: Shimano Dura Ace 7900 (tuned) 143g
Cassette: Nino's Titanium 11-32 (10s) 180g
Chain: KMC X11SL 217g
Crankset: Lightning Carbon "Extralite" (24/36 Truvativ rings,BB92) 501g
Pedals: Eggbeater 4Ti 167g
Skewers: Atik TT  31g
Wheelset: WR Compositi carbon clincher 1258g
Tires: Bontrager 29-1 / 2,0" 473+475 = 948g
Inner Tubes: Tubeless con lattice Notubes= 170g
Rimtape: Notubes Yellowtape+Valvole 2x 15 = 30g
Seatpost: MCFK 34,9/350 117g
Seatclamp: Carbon 38mm 6g
Saddle: FRM carbon 63g
Cables: Alligator Mini I-Link 34g
Bottlecage bolts: 4 pc.
M5 plastic 1,4g
Chainstay protector: Scott foam 10g

TOTALE: 7,12 chili


scale29-7120


Alla fine la bici è diventata ultraleggera PERO’ sempre mantenendo le prestazioni per il mio stile di guida. Come ex-corridore motocross (campione svizzero 125cc nel 1993) vado abbastanza forte in discesa e non vorrei una bici che mi costringa di andare piano...le mie bici tengono!

Per questo vorrei far vedere che una bici cosi leggera può essere usata senza limitazioni.

Ecco tre video fatti sui miei trail intorno a Zurigo/Svizzera:

Ancora con forcella rigida:
http://www.youtube.com/watch?v=PfILF6rM3f0

Con forcella WR Compositi ancora settata a solo 60mm di corsa:
http://www.youtube.com/watch?v=2JuZTxlM0ek
http://www.youtube.com/watch?v=L9R48BI8Muw

 

N.d.R. : ecco quello che il nostro Nino riesce a fare con la sua leggerissima Scott Scale 29

http://www.youtube.com/watch?v=fVgKfS2G8FM

Choose Language

Cerca