Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Posizione

Ultime dal forum

Aspide è l'aggressivo nome della sella più venduta della gamma San Marco che si è rinnovata per la stagione 2014 sfoggiando una struttura completamente riprogettata sia nelle versioni stradali che in quelle per il fuoristrada.

together1Due sono i modelli che prendiamo in esame in questo articolo in due parti: la Aspide Superleggera Open e la Aspide Carbon FX Protek Open, rispettivamente per le bici da corsa e per le MTB.
Il giovane staff della San Marco sottolinea che entrambi i modelli sono stati sviluppati in stretta collaborazione con le squadre professionistiche sponsorizzate dal marchio vicentino.

Le selle sono confezionate con grande cura, il packaging è simile ma indica immediatamente a che collezione appartiene il prodotto: Road o Off-Road.

 packaging

Sono indicate anche le caratteristiche dello scafo "waved" e "narrow", identiche per entrambi i modelli.

La forma waved (ondulata) a differenza di quella flat (piana) presenta una lieve concavità nella parte centrale che fornisce un confortevole sostegno sulla coda che aiuta in particolare nelle salite più ripide.

Narrow è invece riferito alla larghezza dello scafo (stretto), la forma è infatti filante è slanciata, testimoniata dalla misura indicata sulla confezione 131 x 278 mm.
Entrambe le selle sono state progettate secondo il concetto di "new ergonomy", per ottenere il perfetto bilanciamento tra zone di scarico e zone di appoggio.

together2

La particolare conformazione dell'apertura centrale è stata studiata per ottimizzare il rapporto tra zone di scarico e zone di sostegno e riduce le zone di contatto tra biker e sella e scaricando il canale perineale che da sempre rappresenta una zona di criticità per il confort del ciclista.
L'apertura centrale dello scafo inoltre garantisce il confort sia nella normale posizione di pedalata “endurance”, sia nella parte anteriore quando si utilizza la sella in posizione aerodinamica o nei ripidi tratti di salita.

 

Aspide Superleggera Open

Il nome indica già la natura superlight del prodotto, ma è una volta aperta la confezione che si scoprono diverse chicche che sicuramente esalteranno molti appassionati esigenti.
La sella si presenta avvolta da una elegante copertura in microfibra che la protegge il rivestimento in Microfeel da eventuali graffi nel trasporto.

 unboxing1

Un adesivo cattura la nostra attenzione indicando che il peso della sella è garantito al di sotto dei 109 grammi nominali.
C'è inoltre una ricca documentazione allegata fra cui troviamo anche un certificato firmato dall'operaio che ha realizzato a mano il prodotto nello stabilimento di Rossano Veneto.
Non manca inoltre un set di stickers e un piegevole indicante i termini della garanzia.

 down

Sul lato B della sella ci attende una piacevole sorpresa, con un pennarello indelebile è riportato il peso reale della sella 103.9 grammi che verifichiamo immediatamente sulla nostra bilancia digitale. Davvero un eccellente risultato per una sella imbottita e rivestita.

onscale1

La struttura del telaio in carbonio a sezione variabile è denominata DNA presenta una forma ad X rinforzata dove si concentrano gli sforzi ed una geometria allungata che permette un più ampio range di regolazione sul reggisella.
Anche la scocca è in fibra di carbonio ad alto modulo e la vistosa apertura centrale ha la funzione di scaricare la pressione dalla zona perineale senza limitare un adeguato supporto del ciclista.

sideview1

L'imbottitura è affidata ad un materiale di nuova generazione a bassa densità denominato Pebax che offre un eccellente confort ed elasticità pur con un peso ridotto del 40% rispetto al classico EVA.
Infine il rivestimento in Microfeel traspirante ed ad alta resistenza abrasiva avvolge la scocca lasciando in vista solo i due ponticelli che collegano le due superfici di appoggio e che attraversano l'apertura centrale.

 

Apside Carbon FX Protek Open


Il  modello top di gamma per l'off-road conserva in gran parte le caratteristiche del modello stradale "Aspide Superleggera Open", già ampiamente analizzate nella prima parte di questo articolo.
Identica è la forma dello scafo "Waved" e "Narrow", la vistosa apertura centrale secondo il concetto "new ergonomy" e la struttura DNA ad X del telaio in carbonio con sezione variabile.
Cosa cambia allora?

unboxing2

 Essendo questo un modello espressamente concepito per la MTB abbiamo una più generosa imbottitura in Pebax con la funzione di offrire un confort aggiuntivo ed un migliore assorbimento delle sollecitazioni date dall'uso fuoristradistico.
A differenza della Superleggera lo scafo non è più full carbon ma in nylon caricato al carbonio, un materiale altrettanto leggero e resistente, ma certamente più economico.

Il peso rilevato è davvero ottimo, soli 119 grammi reali verificati, contro i 121 garantiti dal consueto adesivo sulla confezione.

 onscale2

Infine sempre come esclusiva per i modelli off-road troviamo una serie di accorgimenti tecnici denominati "Protek" come gli inserti in silicone integrati nella cover (di colore rosso nel modello in prova) e distribuiti nelle zone più soggette all’usura, per proteggere la sella e aumentarne la capacità di controllo nei tratti di fuori sella guidato.

sideview2

Anche da questo modello dunque emerge una grande cura dei particolari da parte dell'azienda di Rossano Veneto, frutto di una esperienza pluridecennale nel campo delle selle, del ricorso a tecnologie e materiali estremamente avanzati e di un design estremamente accattivante: insomma un ottimo esempio di eccellenza made in Italy.

Non appena il clima sarà più clemente verificheremo se le notevoli aspettative emerse dalle caratteristiche tecniche presentate saranno confermate anche su strada.

 

Stay tuned!

 

Per maggiori info: http://www.sellesanmarco.it/

 

 

 

Choose Language

Cerca